Cronaca

Bilanci non approvati, Comune e consiglio comunale si preparano ad un tour de force

Entro il 31 dicembre prossimi bisogna discutere e votare il consuntivo 2017 e il previsionale 2018, ma solo il primo dei due sarebbe praticamente già pronto per il voto della giunta

Bilancio consuntivo 2017 e previsionale 2018, finite le ferie inizia il tour de force per il Comune e l'Amministrazione comunale.
Probabilmente già la prossima settimana, infatti, la Giunta comunale potrebbe dare il proprio voto positivo al rendiconto dello scorso anno, che sarebbe ormai pronto dopo che il dirigente finanziario ha ricevuto gli ultimi riaccertamenti dei residui. Questo significa che, considerati i tempi massimi previsti per il parere dei revisori dei conti e del Consiglio comunale, entro novembre lo strumento finanziario potrebbe arrivare in aula per l'approvazione, con il commissario regionale già nominato e in attesa. Tutto a posto? Non esattamente, perché da votare, il più presto possibile, c'è anche il previsionale 2018, che si presenta oggi in uno stato di realizzazione molto più iniziale. Come noto, infatti, gli uffici non avrebbero ancora trovato il pieno equilibrio finanziario per questo esercizio, con circa un milione e mezzo di euro che “ballano” tra somme non incassate, sentenze che potrebbero arrivare eccetera.

Proprio per avere chiarezza erano stati gli stessi gruppi di maggioranza, poco prima della pausa estiva e contestualmente al voto del consuntivo 2016, a chiedere agli uffici di avere risposte sul fatto che l'Ente avesse, o meno, l'equilibrio per l'anno 2018 o se fosse necessario avviare fin da subito un piano di risanamento straordinario. Ipotesi oggi non ancora scartata né ritenuta l'unica percorribile.
Insomma, la partita si gioca tutta entro i prossimi 4 mesi, consapevoli anche che per il consuntivo 2017 si è già insediato il commissario e che approvare il previsionale 2018 nelle prime settimane del 2019 sarebbe un problema, oltre che un segnale di profonda difficoltà delle casse e dell'organizzazione dell'Ente. Eppure l'ipotesi non è scartabile, dato che i tempi tecnici sono davvero strettissimi e basterà un minimo ritardo, o anche una necessità da parte dei consiglieri di avere maggiori chiarimenti, a far saltare il cronoprogramma finora tracciato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilanci non approvati, Comune e consiglio comunale si preparano ad un tour de force

AgrigentoNotizie è in caricamento