Cronaca

Confini tra Favara, Agrigento e Aragona, create le nuove vie

Si tratta di un passaggio burocratico essenziale, sebbene non sia arrivato senza polemiche

Rettifica dei confini tra Agrigento, Favara e Aragona, dopo la pubblicazione del decreto di modifica dei perimetri territoriali, arrivano i primi provvedimenti “operativi”, quelli che cambiano effettivamente la conformazione dei territori, partendo dalla effettiva denominazione delle vie.

Gli uffici dei comuni di Agrigento e di Favara, infatti, hanno firmato due determinazioni con le quali hanno rinominato le aree che hanno cambiato Municipio di riferimento.

Nella zona industriale le area di circolazione che hanno cambiato nome per il capoluogo: in particolare la strada “1” prenderà il toponimo di via Giovanni Paolo II; manterranno invece lo stesso nome viale Mediterraneo, viale dell’Industria e via Mandra.

Molto più complesso l’omologo provvedimento firmato dalla Giunta comunale di Favara, che ha rinominato un lunghissimo elenco di strade che rientrano nelle aree dell’area di “Favara Ovest”, contrada Fegotto lungo la statale 122 e contrada Caltafaraci nell’area del ponte Petrusa.

Sui nomi scelti, intanto, è scoppiata la polemica. Non solo perché nella deliberazione ci sono degli errori sulle date di nascita e morte dei vari personaggi, ma anche perché ad esempio Arci e Anpi rimproverano all'Amministrazione di non aver provveduto a intitolare le vie cittadine ai partigiani e alle vittime del regime fascista, limitandosi a creare una "via dei Partigiani" e una "via dei rifiugiati politici"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confini tra Favara, Agrigento e Aragona, create le nuove vie

AgrigentoNotizie è in caricamento