Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

"Trattenne per sé ottomila euro delle carte d'identità": condannato ex dipendente

Vincenzo Faraca, oggi in pensione, è stato già costretto a rimborsare il Municipio di Licata dopo una sentenza sfavorevole della Corte dei Conti

Era stato già condannato dalla Corte dei Conti, adesso è arrivata anche la condanna in sede penale. Come racconta il quotidiano La Sicilia, è di due anni e tre mesi di reclusione (pena sospesa) la pena comminata all’ex impiegato comunale del Comune di Licata Vincenzo Faraca, accusato dei reati di peculato e falso ideologico. L’accusa chiedeva la condanna a cinque anni di reclusione. 

Faraca, oggi in pensione, è accusato di non aver versato al Comune circa 8 mila euro provenienti dal servizio di rilascio delle carte di identità. Lo stesso, come detto, ha già subito una condanna contabile per il danno cagionato all'Ente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trattenne per sé ottomila euro delle carte d'identità": condannato ex dipendente

AgrigentoNotizie è in caricamento