"Smaltimento illegale di rifiuti", 48enne condannato a sei mesi di reclusione

L'uomo, già sorvegliato speciale e pluripregiudicato, dovrà scontare la pena ai domiciliari

(foto ARCHIVIO)

Abbandono e smaltimento illegale di rifiuti, quarantottenne finisce ai domiciliari. Nella giornata di ieri gli agenti del commissariato di Canicattì, in esecuzione
dell’ordinanza in tema di misure alternative alla detenzione, emessa dal Tribunale di sorveglianza di Palermo, ha infatti sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare, L.V., 48 anni, pluripregiudicato e già sorvegliato speciale, il quale dovrà espiare la pena di mesi 6 di reclusione per il reato di smaltimento illegale di rifiuti non autorizzato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: 8 gli agrigentini contagiati

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): 6 per Agrigento, arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento