rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Centro città / Piazza Cavour

Agrigento, condanne per il raid vandalico alla tenda di "Porta Aperta"

I due, secondo l'accusa, nel 2009 avrebbero fatto irruzione all’interno della tenda gestita dalle suore della comunità missionaria "Porta aperta" al viale della Vittoria: in quell'occasione avrebbero aggredito il custode oltre ad aver devastato la tensostruttura

Il tribunale di Agrigento ha condannato rispettivamente a 5 anni  e a 3 anni e 10 mesi di reclusione gli agrigentini Davide Cipolla, 26 anni, e Biagio Licata, 28 anni.

I due, secondo l'accusa, nel 2009 avrebbero fatto irruzione all’interno della tenda gestita dalle suore della comunità missionaria "Porta aperta" al viale della Vittoria: in quell'occasione avrebbero aggredito il custode, un quarantenne di origine eritrea, provocandogli un trauma cranico e la frattura del braccio destro, oltre ad aver devastato la tensostruttura.

Gli agrigentini erano accusati di lesioni aggravate, danneggiamento, ingiuria e percosse per il presunto assalto razzista. Le condanne sono superiori a quanto richiesto dal pm.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigento, condanne per il raid vandalico alla tenda di "Porta Aperta"

AgrigentoNotizie è in caricamento