rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Lampedusa e Linosa

"Violazione dei sigilli", condannato l'ex sindaco di Lampedusa e Linosa

I fatti risalgono all'estate del 2010. Secondo l'accusa, che aveva chiesto la condanna ad un anno di reclusione e 800 euro di multa, gli indagati avrebbero violato i sigilli consentendo di utilizzare un'area che era stata sequestrata per presunti abusi legati alla realizzazione di un parcheggio

Sei mesi di reclusione e 300 euro di multa. Recita così la sentenza del giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Francesco Paolo Pizzo, nei confronti dell'ex sindaco di Lampedusa e Linosa, Bernardino De Rubeis; del geometra dell'Utc, Giovanni Giammona, 41 anni; dell'imprenditore Salvatore Cucina, 50 anni; e della proprietaria di un terreno Maria Colapinto, 60 anni, accusati di violazione di sigilli. 

I fatti risalgono all'estate del 2010. Secondo l'accusa del pm Francesco Battaglia, che aveva chiesto la condanna ad un anno di reclusione e 800 euro di multa, mentre era in corso il processo per presunti abusi legati alla realizzazione di un parcheggio nei pressi della spiaggia dell'isola dei conigli, gli indagati avrebbero violato i sigilli consentendo di utilizzare l'area che era stata sequestrata. A presentare un esposto fu Legambiente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violazione dei sigilli", condannato l'ex sindaco di Lampedusa e Linosa

AgrigentoNotizie è in caricamento