menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concussione, arrestato maresciallo dei carabinieri a Sambuca di Sicilia

Il sottufficiale dell'Arma avrebbe intascato una mazzetta di 600 euro da un imprenditore edile. Il fatto è stato scoperto dai colleghi del militare, che hanno concordato il momento dello scambio con l'imprenditore-vittima

Il comandante della Stazione dei carabinieri di Sambuca di Sicilia, il maresciallo Luigi Sapienza, 53 anni, originario di Partinico (Palermo), è stato arrestato dai suoi colleghi per il reato di concussione

Il sottufficiale dell'Arma avrebbe intascato una mazzetta di 600 euro da un imprenditore edile. Durante un controllo da lui effettuato in un cantiere, Sapienza avrebbe contestato all'imprenditore alcune piccole infrazioni e avrebbe fatto credere alla vittima di avergli fatto una contravvenzione di 600 euro, invitandolo così a presentarsi in caserma per il pagamento che sarebbe dovuto avvenire in contanti

Ma i colleghi hanno scoperto tutto e avvertito la Procura della Repubblica di Sciacca, che ha autorizzato il nucleo radiomobile e la polizia giudiziaria a tenere d'occhio il maresciallo, concordando con l'imprenditore-vittima il momento dello scambio del denaro. Le banconote erano state fotocopiate. Sapienza le aveva nascoste nella sua stanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento