menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Realizza il monumento”, un concorso di idee per i caduti nelle missioni di pace

L'iniziativa coinvolge gli studenti delle scuole, i migliori progetti riceveranno un premio

Il 7 e 8 ottobre si terranno ad Agrigento due giornate dedicate al progetto “Realizza il monumento”, iniziativa fortemente voluta dall’Esercito in Sicilia e realizzata nell’ex Collegio dei Filippini grazie alla collaborazione con la Prefettura, il Comune ed il mondo scolastico.

Si tratta di un concorso di idee in cui gli studenti delle scuole superiori ripropongono in veste moderna il messaggio comunicativo delle opere alla Memoria, attraverso la realizzazione di bozzetti per un ipotetico monumento dedicato a tutti i “Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”.

I lavori, realizzati dai licei “Leonardo” ed “Empedocle” di Agrigento, “Odierna” di Palma di Montechiaro e “Bonachia” di Sciacca, saranno esposti per due giorni (martedì e mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 16,30 alle 18,00) con ingresso gratuito.

A corollario delle opere in gara, sarà esposto, fuori concorso, un analogo progetto elaborato dal 46° Reggimento Trasmissioni, oltre ai lavori presentati il 2 giugno scorso dalle scuole medie "Rita Levi Montalcini" e "Salvatore Quasimodo", quando è stato raccontato, sotto il profilo storico, artistico e simbologico, il monumento ai Caduti della Città.

Sullo sfondo delle realizzazioni dei ragazzi agrigentini, verranno esposti alcuni pannelli fotografici raffiguranti i principali monumenti ai Caduti della provincia.

Il momento culminante della mostra è previsto mercoledì 9 ottobre alle ore 11.00 con la premiazione dei migliori lavori da parte del sindaco, del prefetto, del comandante militare dell’esercito in Sicilia, del comandante del 46° reggimento trasmissioni e delle altre Autorità locali che li affiancheranno.

Le idee migliori saranno esposte a Palermo, a Palazzo Sclafani, per contendersi, a novembre, il titolo regionale. 
La conclusione auspicata è quella di poter realizzare un giorno, un monumento “ai Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace” in una o più piazze siciliane, magari proprio ad Agrigento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento