menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(c) Infophoto

(c) Infophoto

"Non ammessi" al concorso docenti, pronto un ricorso collettivo al Tar

Iniziativa del Sindacato autonomo lavoratori scuola che denuncia: "Il punteggio minimo previsto dal bando viola la normativa che stabilisce il punteggio minimo in 6/10, che quindi corrisponde a 30/50 e non a 35/50"

Un ricorso collettivo contro i risultati delle prove pre-selettive per il reclutamenti di docenti. A proporlo è stato il "Sindacato nazionale autonomo lavoratori scuola" e la "Confederazione sindacati autonomi lavoratori". Secondo le due organizzazioni "il punteggio minimo previsto dal bando per essere ammessi alle prove scritte era fissato in 35/50, in violazione della normativa che stabilisce il punteggio minimo in 6/10 che corrisponde a 30/50. Pertanto il Miur avrebbe dovuto ridurre la soglia minima per ritenere l'elaborato  sufficiente a 30/50."

Il ricorso sarà proposto al Tar del Lazio e possono partecipare coloro che hanno conseguito nella prova preselettiva un punteggio compreso tra 30 e 34/50, quindi non esclusi dalla possibilità di partecipare alle prove scritte.

"Da qui la necessità di depositare il ricorso in tempo utile per ottenere dal Tar Lazio un provvedimento urgente che disponga l'ammissione con riserva alle prove scritte dei ricorrenti" affermano in una nota le segreterie agrigentine delle due organizzazioni sindacali. Per partecipare al ricorso bisogna rivolgersi alla Segreteria provinciale Snals di Agrigento telefonando al numero 0922/419035 o scrivendo una mail a: snals.agrigento@alice.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento