rotate-mobile
L’intervento

Il concerto di Capodanno con Achille Lauro, l’affondo del Codacons: “Impreparati ad accogliere migliaia di persone”

Il responsabile regionale dell’associazione che tutela i consumatori parla di un piano del traffico e dei parcheggi “non presentato in tempo” e dei nuovi bagni chimici non ancora funzionanti

“Con una spesa di circa 400 mila euro il Capodanno ad Agrigento rischia di diventare l’ennesimo flop”: esordisce così Giuseppe Di Rosa, responsabile regionale del Codacons.

“Si tratta di un evento - prosegue - che attirerà giovani e meno giovani e che potrebbe produrre introiti per gli imprenditori del settore. Invece diventa l’ennesimo enigma e un rischio per tutti. Si parla di numeri stratosferici (circa 12 mila persone) e siamo felici che finalmente ad Agrigento si possa muovere qualcosa. Mi rivolgo al sindaco per chiedergli cosa si stia facendo, oltre a ringraziare i governi nazionale e regionale per i fondi concessi, per preparare la città ad un appuntamento così importante.

Noi, oltre a complimentarci con la politica sana che ha permesso l’organizzazione del concerto di Capodanno, eravamo stati propositivi e avevamo suggerito, con largo anticipo, cosa bisognava fare. Chiediamo al sindaco come pensa di accogliere “gli invitati” al grande evento. Non sarebbe stato giusto spendere i 10 mila euro necessari a mettere a regime i bagni del centro cittadino e ritrovarsi con una spesa che diventava un investimento?

Sarebbe inoltre stato utile presentare in tempo il piano del traffico, di evacuazione e dei parcheggi che sono anche obbligo di legge per manifestazioni di questa portata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il concerto di Capodanno con Achille Lauro, l’affondo del Codacons: “Impreparati ad accogliere migliaia di persone”

AgrigentoNotizie è in caricamento