rotate-mobile
Cronaca

Comuni e Provincia non pagano le bollette dell'acqua, l'Aica è in crisi: l'appello dei sindacati

Secondo le organizzazioni al momento non sarebbero state saldate numerose fatture riguardanti gli edifici pubblici

Appelli ai cittadini perché gli stessi paghino le bollette, con i Comuni che però a quanto pare al momento sarebbero "latitanti" rispetto alla liquidazione delle somme dovute ad Aica per i consumi degli edifici pubblici.

A lanciare la "bomba", che è in realtà un appello, sono le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, che invitano le "Amministrazioni comunali della provincia di Agrigento, proprietarie di Aica, a pagare le bollette dell'acqua per le utenze intestate ai Comuni. In tal modo aiuteranno l'azienda che gestisce il servizio idrico integrato e contribuiranno a superare questo momento estremamente delicato e difficile".

Il credito oggi vantato da Aica ammonterebbe a diverse centinaia di migliaia di euro, per quanto la Consortile al momento non sia entrata nel merito di questa spinosa vicenda.

Bloccati sono al momento, inoltre, le somme stanziate dalla Regione per consentire la fase di start-up della società. I consigli comunali dei centri più grandi infatti ancora non hanno votato le modifiche ai bilanci per 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comuni e Provincia non pagano le bollette dell'acqua, l'Aica è in crisi: l'appello dei sindacati

AgrigentoNotizie è in caricamento