rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Agrigentino fermato mentre incendiava cassonetto, Firetto: "Comune si costituirà parte civile"

Al centro della vicenda il presunto piromane N.A. di 59 anni. Il sindaco: "Agiremo contro chiunque venga individuato a compiere atti vandalici o di danneggiamenti dell'arredo urbano o di beni di pertinenza del patrimonio pubblico"

L'Amministrazione comunale si costituirà parte civile nei confronti dell'agrigentino N.A. di 59 anni sorpreso lunedì sera dalla polizia ferroviaria di Agrigento mentre era intento a dar fuoco ad un cassonetto dell'immondizia in via Acrone.

Lo ha annunciato il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, confermando anche l'intenzione in futuro di "agire contro chiunque venga individuato a compiere atti vandalici o di danneggiamenti dell'arredo urbano o di beni di pertinenza del patrimonio pubblico". 

Il 59enne N.A. era stato bloccato dagli agenti della Polfer di Agrigento, diretti dall'ispettore Angelo Messina, mentre stava per appiccare un incendio all'interno di un cassonetto dell'immondizia in via Acrone, nei pressi della stazione centrale di Agrigento. 

Per fortuna gli agenti sono riusciti in tempo a domare le fiamme prima che si propagassero, evitando non solo ai cassonetti ma anche rispercussioni a livello di inquinamento e di danni contro le automobili parcheggiate.

Piromane fermato in via Acrone

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agrigentino fermato mentre incendiava cassonetto, Firetto: "Comune si costituirà parte civile"

AgrigentoNotizie è in caricamento