rotate-mobile
La causa / Palma di Montechiaro

Non può permettersi di pagare il ricovero: chiesti quasi 130mila euro a Comune e Regione

A proporre ricorso contro l'Amministrazione è l'ente religioso romano che ha assistito per alcuni anni la donna

Hanno ospitato per anni una donna in una Rsa, una residenza sanitaria assistenziale, che però non aveva le risorse economiche necessarie per pagare la retta: oggi chi gestisce la struttura chiede il pagamento del dovuto a Comune e Regione per un ammontare a sei cifre.

A chiedere la liquidazione delle somme al municipio di Palma di Montechiaro e, appunto, alla Regione Siciliana, è la Provincia romana dei chierici regolari ministri degli infermi, che ha presentato ricorso nel novembre del 2011, ma la prima udienza si terrà a fine maggio prossimo. 

Secondo l'ente gestore della struttura, il Comune è inadempiente, insieme alla Regione, rispetto "alle obbligazioni di pagamento sorte nei confronti della Provincia Romana ordine dei Chierici Regolari Ministri degli Infermi per effetto delle prestazioni rese in favore della signora L. M. G., essendo la signora indigente, non in grado di provvedere autonomamente al pagamento della quota parte della diaria giornaliera avente non natura sanitaria relativa al suo ricovero in Rsa" e per questo chiede 120.987 euro.

Somme che ovviamente il Comune non ritiene di dover pagare: l'Ente si è infatti costituito in giudizio e tenterà di resistere alla richiesta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non può permettersi di pagare il ricovero: chiesti quasi 130mila euro a Comune e Regione

AgrigentoNotizie è in caricamento