menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco di Campobello di Licata Gianni Picone

Il sindaco di Campobello di Licata Gianni Picone

Oltre 40mila euro per i minori stranieri, il Comune si costituisce in giudizio

Il sindaco Gianni Picone contesta la richiesta avanzata da una cooperativa, ritenendo la materia del contendere "controversa"

Mancato pagamento delle spettanze ad una cooperativa sociale per minori non accompagnati, il Comune di Campobello di Licata si costituisce in giudizio contro il ricorso presentato da una società.

Come riporta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, Il sindaco Giovanni Gioacchino Picone, ha firmato un decreto per incaricare un avvocato per il procedimento pendente innanzi il Tribunale civile di Agrigento, relativo al ricorso presentato dalla cooperativa sociale «Onlus Nadir», con sede a Campobello di Licata.  La società lamenta il mancato pagamento  delle rette di ricovero per un totale di 40.794 euro, più interessi e spese legali.

Una richiesta alla quale il Comune si è opposto, ritenendo la vicenda dei pagamenti delle rette per i minori non accompagnati "molto controversa". Il municipio, così come altri centri della provincia, sono infatti interessati da diversi procedimenti di questo tipo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Rapina in banca con bottino record, chieste tre condanne

  • Cronaca

    Crescita dei contagi e assembramenti, Micciché pronto al "pugno duro"

  • Cronaca

    Imbrattano i muri e tentano il furto, la Scientifica trova impronte digitali

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento