Cronaca

Liquidazione di fine mandato: ecco quanto riceverà Firetto dal Comune

Gli ex sindaci hanno diritto, per legge, ad una sorta di "buonuscita" dal proprio lavoro di primo cittadino che viene calcolata in base all'indennità percepita mensilmente

E' di 30.339,99 euro l'indennità di fine mandato che sarà percepita dall'ormai ex sindaco di Agrigento Lillo Firetto. La liquidazione della somma è stata disposta dal Comune in applicazione delle norme in materia.

Infatti, è il Decreto ministeriale 119 del 4 aprile 2000, recante "norme per la determinazione della misura dell’indennità di funzione dei sindaci e dei presidenti di provincia alla conclusione del mandato elettorale" che stabilisce come questi debbano ricevere allo scadere dell'incarico una somma calcolata come "una indennità mensile spettante per 12 mesi".

Essendo che Firetto percepiva (esattamente come oggi Micciché) 5.637,97 euro lorde al mese, l'importo a lui spettante è, considerati anche gli anni parziali del 2015 e del 2020 (elezione e sconfitta), appunto di poco superiore ai 30.300 euro lorde. La somma sarà liquidata sul conto dell'ex sindaco, oggi consigliere comunale.

Nei giorni scorsi al Comune, sempre a firma di Firetto, erano giunte delle richieste di rimborso per l'attività politica svolta proprio in qualità di componente del Consiglio comunale per rimborsi retribuiti che andranno al suo datore di lavoro. Per i mesi di novembre e dicembre si tratta di una cifra che supera di poco le 1600 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquidazione di fine mandato: ecco quanto riceverà Firetto dal Comune

AgrigentoNotizie è in caricamento