Cronaca

"Città a vocazione turistica", stop agli scavi nel centro città

Il Municipio ha inviato un provvedimento alla società Open Fiber, costringendola a stoppare le operazioni

(foto ARCHIVIO)

La città è a vocazione turistica, stop ai lavori di scavo per il passaggio della fibra internet per tutto il periodo estivo e via agli interventi di ripristino delle aree già oggetto di scarificazione: o scatteranno sanzioni.

Dopo lunga attesa il Comune di Agrigento ha scelto di adoperare il pugno duro. Lo ha fatto con un provvedimento firmato nei giorni scorsi dall’ufficio Lavori pubblici nel quale si ricorda che l’Ente ha più volte chiesto al privato di “non eseguire scavi alle porte del centro abitato con particolare riferimento alla via Duomo, Porta di Ponte, Piazza Vittorio Emanuele, Piazza Aldo Moro nel periodo estivo, nonché di provvedere con immediatezza ad effettuare i ripristini”. Indicazioni, che sono di fatto disattese, “considerato – continua il Comune - che attualmente gli scavi continuano a insistere nelle zone sopra citate, dove peraltro al momento c’è una notevole presenza di turisti”.

Per questo, “ritenuto opportuno dovere adottare provvedimento a salvaguardia della pubblica e privata incolumità – si legge ancora nell’ordinanza – si ordina la sospensione dei lavori fino al 31 agosto 2020 di tutte le attività di lavorative in corso”.

Da questo divieto, tuttavia, restano esclusi “i ripristini degli scavi già eseguiti da effettuare entro e non oltre 5 giorni” dalla firma del provvedimento, altrimenti gli uffici provvederanno ad elevare le sanzioni per eventuale mancato rispetto del regolamento comunale sugli scavi pubblici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Città a vocazione turistica", stop agli scavi nel centro città

AgrigentoNotizie è in caricamento