rotate-mobile
Polizia

Compra abbigliamento su internet e viene truffata: dilaga il raggiro dei pochi spiccioli

In vista delle festività natalizie e del periodo di shopping, che aumenta anche online, le forze dell'ordine richiamano tutti alla massima attenzione per scongiurare truffe o frodi

Doveva pagare, tanto quanto risultava essere il prezzo di vendita, 38,25 euro. In realtà, le sono stati addebitati 41,56 euro. Una truffa di circa 3 euro quella che subito una ventiduenne di Agrigento che però, correttamente, non ha esitato ad andare in Questura e a denunciare - disconoscendo quel pagamento - quanto le era accaduto. 

Verosimilmente chi aveva architettato quel raggiro, riteneva - trattandosi di pochi spiccioli - che il cliente non se ne sarebbe accorto. O che comunque, per appena 3 euro, non sarebbe andato a formalizzare la denuncia. Il truffatore si sbagliava, e di grosso, però. 

Su internet non ci sono soltanto, infatti, le maxi truffe da migliaia e migliaia di euro. Ma anche - e risultano essere la maggior parte - quelle di questo genere: appena pochi euro. Che se però messe a segno nei confronti di centinaia e centinaia di acquirenti non possono che fruttare un bel gruzzoletto ai delinquenti dell'online. 

La ragazza agrigentina, come fanno quasi tutte, aveva comprato un capo d'abbigliamento. E il prezzo indicato, sul sito internet, era di 38,25 euro. Le sono state però, appunto, addebitati 41,56 euro. 

In vista delle festività natalizie e del periodo di shopping, che aumenta anche online, le forze dell'ordine richiamano tutti alla massima attenzione per scongiurare truffe o frodi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compra abbigliamento su internet e viene truffata: dilaga il raggiro dei pochi spiccioli

AgrigentoNotizie è in caricamento