menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un elisoccorso del 118 (foto archivio)

Un elisoccorso del 118 (foto archivio)

Complicazione in sala operatoria a Licata, equipe medica arriva in elicottero e salva un giovane

I medici del reparto di chirurgia vascolare del "Sant'Elia" di Caltanissetta, con in testa il primario prof. Nicola Reina, hanno in quaranta minuti raggiunto l'ospedale di Licata, riuscendo a salvare la vita di un 13enne

I medici dell'equipe di chirurgia vascolare dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta non c'hanno pensato un solo secondo in più: sono saliti a bordo di un elicottero del 118 e sono corsi a Licata, all'ospedale "San Giacomo d'Altopasso", dove un'improvvisa complicazione ha trasformato quello che doveva essere un "tranquillo" intervento chirurgico in una grave emergenza.

Così un 13enne di Licata stamani ha potuto riabbracciare i propri familiari, grazie alla preparazione e - per certi versi - alla sana incoscienza di tre medici ed un infermiere in servizio al presidio nisseno. I chirurghi del nosocomio licatese, ieri mattina, stavano operando il giovane del luogo per una patologia varicosa. Un semplice intervento, quasi di routine, che però, a causa di una complicazione, stava per trasformarsi in tragedia. L'allarme è stato lanciato da Licata a mezzogiorno esatto. Soltanto quaranta minuti dopo l'equipe di chirurgia vascolare dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta, con in testa il primario prof. Nicola Reina, si trovava già in sala operatoria, riuscendo così a salvare la vita del giovane paziente.

Rarissimamente, forse mai, un'equipe medica si era interamente spostata con personale e attrezzature al seguito. Vista la situazione, però, i medici non c'hanno pensato due volte: hanno dato il loro consenso, assumendosi la responsabilità in caso di eventuali incidenti con l'elicottero, ed hanno chiesto l'intervento dell'eliambulanza del 118 per raggiungere in pochi minuti Licata. Insieme al professore Reina, primario del reparto di chirurgia vascolare del "Sant'Elia", c'erano i medici Michele Savaia, Filippo Calì e l'infermiere Gerlando Pirrera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento