menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 -2249

-2249

Completata la sterilizzazione al canile di Aragona

Venti randagi sono stati sterilizzati nell'ambulatorio di Santa Elisabetta, di proprietà...

È stato completato da alcuni giorni il programma di sterilizzazione dei cani randagi ospitati nel canile municipale di Aragona. La faccenda, nei mesi scorsi aveva suscitato tanto clamore, anche grazie all’intervento del Gabibbo del programma satirico di informazione “Striscia la Notizia”, in onda su Canale 5. Il clamore aveva indotto anche il Ministero della salute a prendere posizione e chiedere lumi al sindaco di Aragona Alfonso Tedesco, in merito alle condizioni degli animali ospitati nel canile.

Tedesco si era subito attivato, contattando il dirigente dell’ufficio tecnico dell’Unione dei comuni Feudo D’Alì, l’architetto Giuseppe Gueli, che suggerì al sindaco di stipulare una convenzione con l’ente. L’Unione dei comuni Feudo D’Alì, è infatti l’unico ente pubblico, nelle vicinanze di Aragona, che dispone di un laboratorio veterinario, adatto alla sterilizzazione dei randagi. Così per diverse settimane, Giuseppe Leto dell’Asp di Agrigento, nel laboratorio di Santa Elisabetta, ha lavorato per sterilizzare i cani e metterli così in regola per la soddisfazione di tutti.

"Il laboratorio di Santa Elisabetta che è anche la sede della nostra anagrafe canina - ci ha riferito il dirigente dell’Unione Gueli – rappresenta uno dei servizi più importanti della nostra gestione. Grazie all’impegno del dottor Leto, che è anche il sindaco di Sant'Angelo Muxaro e quindi nel consiglio direttivo dell’Unione, e dei suoi validi collaboratori, riusciamo a svolgere un’importante funzione nel nostro territorio che permette, come è stato nel caso di Aragona, di far rispettare le leggi, sterilizzando i randagi e liberandoli successivamente nel territorio di provenienza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento