Girgenti Acque, la commissione Antimafia Ars lunedì sarà in città

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Dopo anni di battaglie del Movimento 5 Stelle sul territorio agrigentino con decine di atti parlamentari, denunce ed esposti alla Procura della Repubblica sulle opacità di Girgenti Acque nella gestione del servizio idrico integrato, finalmente la commissione regionale antimafia dell’Ars si è accorta di quanto denunciavamo proprio noi che abbiamo presentato la legge regionale 19 sull’acqua pubblica e poi stravolta da Crocetta e impugnata da Renzi”. A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Matteo Mangiacavallo e Giovanni Di Caro a proposito dell’appuntamento agrigentino della Commissione Regionale Antimafia che i prossimi giorni sarà in Prefettura insieme ai componenti M5S della Commissione Regionale Antimafia Antonio De Luca e Roberta Schillaci per approfondimenti sul caso Girgenti Acque. “Abbiamo aperto le porte della commissione antimafia ai comitati - spiega Roberta Schillaci - che ci hanno caldeggiato la necessità di intervenire anche a livello normativo dato che la legge regionale del Movimento 5 Stelle sull’acqua pubblica era stata praticamente svuotata di significato e stravolta per creare carrozzoni che di fatto hanno fatto lievitare i costi per i cittadini e abbassato la qualità del servizio” - conclude la deputata.  

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento