rotate-mobile

La “grande famiglia” della polizia ricorda Salvatore Curella: il commissariato gli dedica una sala

Una targa è stata scoperta nei locali del presidio in memoria dell’assistente capo coordinatore stroncato all’età di 63 anni da una grave malattia

La sala conferenze del commissariato di polizia di Palma di Montechiaro è stata dedicata all’assistente capo coordinatore Salvatore Curella deceduto all’età di 63 anni e memoria storica della polizia nella città del Gattopardo. Familiari, colleghi e autorità civili e militari si hanno partecipato alla sentita cerimonia di intitolazione. Erano presenti fra gli altri anche i questori di Agrigento e Caltanissetta rispettivamente, Tommaso Palumbo e Pinuccia Agnello, quest’ultima nelle vesti di ex dirigente del commissariato di Palma che ha guidato dal marzo del 1990 al luglio del 1992.

Toccante il ricordo della moglie di Salvatore Curella, la signora Teresa Cutitta che ha evidenziato le doti umane del congiunto che, a causa di una malattia, è scomparso poco prima dell’attesa pensione. Il questore di Agrigento, Palumbo che non ha conosciuto personalmente l’assistente capo coordinatore, ha ribadito ai presenti l’unione che contraddistingue gli appartenenti alla polizia di Stato che lo stesso ha definito una grande famiglia.

La polizia ricorda Giovanni Palatucci, il questore eroe “giusto fra le nazioni”

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento