rotate-mobile
Cronaca Canicattì

Beatificazione di Livatino, i commercialisti agrigentini donano un contributo economico

La decisione dopo l'atto vandalico ai danni della stele del "giudice ragazzino"

I commercialisti agrigentini, dopo l'atto vandalico ai danni della stele del giudice Rosario Livatino, hanno deciso di elargire un contributo economico per sostenere la causa di beatificazione. 

L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Agrigento, rappresentata dal presidente Paola Maria Giacalone, ha espresso "rabbia ed indignazione per il vile gesto compiuto a danno della stele che ricorda il barbaro assassinio del giudice Rosario Livatino".

"I commercialisti agrigentini, - fanno sapere in una nota - il cui ruolo sociale è rivolto al rispetto delle regole, aspetto fondamentale dell’etica pubblica, nell’affermare fortemente i principi di legalità e lotta alla mafia, intendono dare un contributo concreto alla difesa e l’esaltazione della figura del giudice canicattinese. D’intesa con don Giuseppe Livatino, postulatore della causa di beatificazione, il Consiglio dell’Ordine ha deliberato di elargire un contributo economico rivolto a sostenere la causa di beatificazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beatificazione di Livatino, i commercialisti agrigentini donano un contributo economico

AgrigentoNotizie è in caricamento