menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di una precedente commemorazione

Foto di una precedente commemorazione

Strage del 3 ottobre a Lampedusa, Martello: "Quest'anno solo eventi simbolici"

Niente cortei, studenti e manifestazioni: le vittime del naufragio verranno ricordate in maniera differente

Tre ottobre 2013. E' questa la data che Lampedusa, e tutti i lampedusani, non dimenticheranno mai. Fu il più grande naufrgio di migranti del Mediterraneo. Ogni anno, da quel terribile 2013, l'isola ricorda le sue vittime. Quest'anno, però, a causa dell'emergenza Covid 19 nessun programma è stato ancora stilato. 

"Alla luce delle disposizioni di scurezza sanitaria e per evitare di creare situazioni di potenziale rischio di contagio - dice Martello - non si terranno iniziative pubbliche in presenza, raduni, cortei, né la tradizionale 'marcia degli studenti' che avrebbe determinato l’arrivo sull’isola di centinaia di studenti provenienti da altre regioni italiane e paesi europe. La decisione - continua il sindaco -  è stata presa d’intesa con il dirigente scolastico dell’Istituto omnicomprensivo di Lampedusa e Linosa, nella convinzione che quest’anno la data del 3 Ottobre possa essere celebrata in modo alternativo e simbolico, con eguale intensità rispetto al passato ma senza determinare situazioni a rischio sanitario. Si tratta di una scelta di responsabilità. Al più presto sarà comunicato il programma degli eventi simbolici previsti per il 3 ottobre di quest’anno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento