"Caccia" agli evasori, il Comune ha firmato un accordo con l'Agenzia delle Entrate

L'annuncio arriva dal sindaco Nino Contino dopo l'approvazione del punto durante l'ultima riunione del consiglio comunale

Bollette non pagate

E' "caccia" agli evasori nel piccolo paese di Comitini, dove ieri, durante la riunione del consiglio comunale è stato approvato il documento di convenzione tra il Comune e l'Agenzia delle Entrate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intento del primo cittadino del paese è quello di contrastare il fenomeno crescente degli evasori delle tasse comunali: in molti infatti, non hanno pagato negli ultimi anni Tari o Imu. Il Comune vuole fare cassa, approvando questo documento che anticipa, come gli altri approvati durante la riunione, la presentazione del bilancio, che avverrà nei prossimi giorni e che ha visto concorde l'intero consiglio comunale che ieri ha approvato anche il regolamento per gli alloggi popolari e altri punti che mirano a dare spazio a nuove entrate e a limitare le spese dell'ente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento