Domenica, 14 Luglio 2024

Emergenza idrica, i cittadini chiedono un consiglio comunale aperto: “È un dramma per tutti”

Il comitato che si è formato spontaneamente dopo la manifestazione di protesta dello scorso 1 giugno, con il suo portavoce Alfonso Cartallinica, vorrebbe risposte concrete dalle istituzioni

Dopo la manifestazione civica dello scorso 1 giugno, quando gli agrigentini scesero in strada per chiedere soluzioni urgenti alle carenze idriche, gli stessi promotori della manifestazione hanno formato il comitato spontaneo “vogliamolacqua” e hanno chiesto al presidente del consiglio comunale di Agrigento, Giovanni Civiltà, di convocare una seduta straordinaria e aperta della pubblica assise per consentire ai cittadini di potere avere risposte sulle soluzioni che il Comune intende adottare per arginare l’annoso problema. Nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 13 giugno, una delegazione del comitato è stata ricevuta nell’ufficio di presidenza e nelle mani della seconda carica politica cittadina è stato consegnato un documento in cui sono stati posti alcuni quesiti, gli stessi che erano stati rivolti anche al sindaco Franco Miccichè subito dopo la manifestazione di protesta.

Colpo di scena: Agrigento in massa scende in strada, marcia degli "assetati" lungo via Atenea

“Abbiamo pensato che ogni istituzione deve fare la propria parte – dice ai microfoni di AgrigentoNotizie Alfonso Cartannilica del comitato 'vogliamolacqua' – e infatti dopo la manifestazione del primo giugno avevamo consegnato un documento a, sindaco senza però ottenere risposta. Oggi chiediamo un consiglio straordinario per l’acqua e nello stesso tempo invitiamo tutte le istituzioni ad impegnarsi per risolvere questo problema. Perché il tema della carenza d’acqua è un dramma che riguarda tutti”. Il presidente del consiglio comunale Giovanni Civiltà si è detto pronto a portare la richiesta del comitato fra i banchi della conferenza dei capigruppo per l'eventuale convocazione della seduta straordinaria aperta al pubblico.

Siciliacque ventila riduzioni alle forniture idriche, il prefetto: "Acqua già al minimo vitale, è a rischio l'ordine pubblico"

Vertice in prefettura sull'emergenza idrica: autobotti per tutti e 6 milioni di euro disponibili per la ricerca di nuove fonti

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Video popolari

AgrigentoNotizie è in caricamento