Referendum, nasce a Favara il comitato Anpi-LiberArci per il "no"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

In vista del Referendum costituzionale che si terrà fra qualche mese, il Governo non ha ancora stabilita la data della consultazione. Ieri, 19 settembre, si è riunita l’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) di Favara per costituire il comitato referendario per il no.

Dopo un’ampia e articolata discussione si è deciso la costituzione del comitato per il no insieme a LiberArci, (Associazione ricreativa culturale italiana) che aveva già precedentemente deliberato in tal senso.

Pertanto è stato eletto il Comitato Anpi-LiberArci, composto da Pasquale Cucchiara, Fabio Patti, Carmelo Castronovo, Antonella Morreale, Vincenzo Cassaro, Rosalva Contrino, Domenico Bruccoleri, Salvatore Bongiorno, i quali hanno eletto al loro interno il presidente del comitato per il no Fabio Patti, e il suo vice Carmelo Castronovo.

Il comitato è aperto a tutti quelli che vogliano dare un proprio contributo di impegno personale e di idee per tenere alto il livello di democrazia e di partecipazione in Italia.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento