menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'assessore regionale Valenti incontra il comitato dei precari

Il presidente del Comitato, Calogero Prato, ha esposto al neo assessore le urgenti problematiche relative alla prosecuzione dei contratti in scadenza al 31 dicembre 2012 evidenziando alcune realtà più o meno drammatiche, riferite a specifiche categorie

Ieri  a Palermo, presso l’assessorato Enti Locali e Funzione Pubblica, il Consiglio direttivo regionale del Comitato dei lavoratori precari storici utilizzati presso gli Enti Pubblici Siciliani, costituitosi il 30 novembre 2012, ad oggi con migliaia di aderenti su tutto il territorio dell’isola, è stato ricevuto dall’assessore regionale Patrizia Valenti su interessamento di Calogero Firetto, da sempre sensibile alla problematica del precariato, che ha partecipato all’incontro.

Il presidente del Comitato, Calogero Prato, ha esposto al neo assessore le urgenti problematiche relative alla prosecuzione dei contratti in scadenza al 31 dicembre 2012 evidenziando alcune realtà più o meno drammatiche, riferite a specifiche categorie o, ancor più grave, di amministratori locali e commissari che non intendono recepire le indicazioni delle Circolari n. 1 e 2 del 2012, emanate dall’assessorato alla Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, per mezzo del dirigente generale Corsello, per le più svariate motivazioni; non procedendo quindi alla prosecuzione dei contratti in essere mettendo a rischio il futuro dei tanti lavoratori e delle loro famiglie. Nello specifico si sono affrontate le drammatiche situazioni del Comune di Valderice e del Comune di Campobello di Mazara per i quali era presente una delegazione di lavoratori precari.

Sono state analizzate anche le problematiche dell’Asp di Agrigento per il piano di stabilizzazione in atto ma aperto a tutte le categorie, nonché affrontata la vicenda dei lavoratori in servizio alla Provincia di Agrigento dove, seppur sussistendo le necessarie condizioni, i lavoratori non vengono stabilizzati entro il termine ultimo di fine anno e senza chiare motivazioni.

L’Assessore è stato disponibile e si è impegnato a rappresentare immediatamente la situazione nell’incontro pomeridiano con gli altri assessori di competenza ed i rispettivi dirigenti generali per valutare utili iniziative ed emanare, come concordato, ulteriori circolari esplicative per gli Enti. Per alcuni dei casi trattati si è ritenuto opportuno provvedere ad ulteriori approfondimenti. 

Il Comitato ha consegnato, altresì, un documento ufficiale per il presidente Crocetta, dove sono state esplicitate in maniera dettagliata le problematiche contingenti relative, non solamente ai lavoratori precari con contratto in scadenza al 31 dicembre 2012, nonché a tutto il bacino del precariato siciliano utilizzato presso Enti Publici, Asu ed ex Lsu a carico del fondo nazionale per l’occupazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento