Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Menfi

Collocazione di un chiosco in piazza e "abuso d'ufficio": archiviazione per impiegato

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Michele Marrone

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Alberto Davico, ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Michele Marrone ed ha disposto l'archiviazione per un dipendente comunale di Menfi, Filippo Buscemi, di 60 anni, geometra e capo settore, che era indagato per abuso d’ufficio. Lo riporta il Giornale di Sicilia. La vicenda riguarda la collocazione di un chiosco sulla piazza principale di Menfi e l’indagine era scattata a seguito della denuncia da parte di un menfitano che avrebbe voluto collocarlo.

Il menfitano aveva avanzato la richiesta qualche anno fa ottenendo l’assenso da parte del Comune a collocarlo in una determinata zona della piazza che era stata individuata. Era stato richiesto anche un parere alla Soprintendenza ai beni culturali. Successivamente era stato assegnato al richiedete un sito più defilato rispetto alla parte centrale della piazza e questo, secondo il Comune, anche per un migliore collegamento con i servizi. A seguito della denuncia il tecnico comunale ha nominato come proprio difensore l’avvocato Calogero Lanzarone.

Alla richiesta di archiviazione da parte della Procura della Repubblica il menfitano che voleva collocare il chiosco si era opposto, sollecitando che venissero sentiti il sindaco di Menfi, Vincenzo Lotà, un altro tecnico comunale, oltre al suo tecnico di fiducia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collocazione di un chiosco in piazza e "abuso d'ufficio": archiviazione per impiegato
AgrigentoNotizie è in caricamento