rotate-mobile
Trasporti / Lampedusa e Linosa

Collegamenti con le isole minori: Schifani: "Via libera dalla magistratura all'uso delle navi sequestrate"

L'annuncio del presidente della Regione: "In questo modo abbiamo evitato di penalizzare i residenti e gli operatori economici"

"La procura della Repubblica di Messina ha consentito l’utilizzo delle navi sequestrate alla “Caronte&Tourist Isole Minori” per i servizi di linea da e per le isole minori, sotto la guida dell’amministrazione giudiziaria a cui sono state affidate". Lo rende noto il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani.

La Regione, tramite l'assessorato alle Infrastrutture, aveva scritto al giudice per le indagini preliminari, alla procura messinese, all’amministratore giudiziario e ai prefetti di Agrigento, Messina, Palermo e Trapani, esponendo la preoccupazione per lo svolgimento del servizio e chiedendo di sapere se le navi sottoposte al fermo potessero essere comunque essere impiegate e in quali termini. 

"La Procura - aggiunge Schifani - ha dimostrato grande sensibilità concedendo l’uso dei traghetti, senza i quali sarebbero stati a rischio molti collegamenti, penalizzando sia i residenti sia gli operatori economici, tanto quanto i turisti che affollano le nostre isole nella stagione estiva. Appena appresa la notizia, ieri, ci siamo subito attivati per trovare una soluzione e siamo lieti che l’Autorità giudiziaria abbia colto il nostro allarme. Ringraziamo anche i prefetti coinvolti che hanno dimostrato grande attenzione a questo tema. In attesa che il procedimento giudiziario faccia il suo corso, vengono intanto assicurati i servizi indispensabili sulle rotte da e per le isole, alle quali il governo regionale presta sempre grande attenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegamenti con le isole minori: Schifani: "Via libera dalla magistratura all'uso delle navi sequestrate"

AgrigentoNotizie è in caricamento