rotate-mobile
Cronaca

Colle e cattedrale a rischio crollo, ecco tutti coloro che hanno detto "sì" alla marcia

Sui social "viaggiano" già gli hashtag: "#Iocisarò!", "#siamotuttidonfranco" e "#ScendiamoInPiazza!!!". Agrigento, terrorizzata da quello che potrebbe accadere, si stringe attorno al suo arcivescovo: il cardinale Francesco Montenegro

Sui social "viaggiano" già gli hashtag: "#Iocisarò!", "#siamotuttidonfranco" e "#ScendiamoInPiazza!!!". Agrigento, terrorizzata da quello che potrebbe accadere, si stringe attorno al suo arcivescovo, il cardinale Francesco Montenegro, e sembra proprio che, in massa, parteciperà alla marcia silenziosa - che è stata confermata per venerdì 3 novembre, memoria liturgica di San Libertino, primo vescovo di Agrigento - per manifestare "indignazione e sensibilizzare chi ha compiti di responsabilità a porre in atto azioni risolutive per la pubblica incolumità e la salvaguardia del centro storico e  di un bene, la cattedrale di Agrigento, di significativa rilevanza ecclesiale, storica e architettonica".

Cresce il pericolo, la Chiesa organizza una marcia 

Gli appelli però si susseguono: "Aiutiamo il nostro cardinale, don Franco a salvare la nostra cattedrale - ha detto Mario Aversa del movimento civico "Agrigento Punto e a Capo" - . "#ScendiamoInPiazza!". Aiutiamoci tutti quanti noi a scongiurarne il crollo. Preveniamo l'ipotesi di chiusura della via 25 Aprile con le prevedibili nefaste conseguenze! Spero tanto - aggiungeva Aversa - che non si presentino però i candidati all'Ars, specie quelli che hanno già avuto una poltrona alla Regione. In questo momento ho anche una domanda: dove sono i 30 consiglieri di Agrigento? Perché nessuno di loro si sta schierando a favore della cattedrale e del suo colle che rischia di franare?".

La Uil: "Si scuotano le coscienze e si cambi passo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colle e cattedrale a rischio crollo, ecco tutti coloro che hanno detto "sì" alla marcia

AgrigentoNotizie è in caricamento