menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colazione alla scuola "Rodari" con formaggio e ricotta

I bambini hanno potuto degustare, ancora caldi, prima il latte, poi il formaggio, la ricotta, la mozzarella e tutti gli altri prodotti del caseificio

A conclusione del progetto "Educazione alimentare nelle scuole", organizzato dalla Soat di Raffadali, con il suo dirigente Salvatore Galvano, c'è stata ieri mattina la manifestazione conclusiva del percorso formativo. Nell'atrio della scuola elementare "Rodari" di Raffadali, esperti del caseificio Mulone di Cattolica Eraclea, in riferimento ad un aspetto particolare del progetto: "Le antiche tradizioni - dal latte al formaggio", hanno mostrato a tutti i ragazzi della scuola l'intero ciclo di trasformazione del latte.

E così i bambini hanno potuto degustare, ancora caldi, prima il latte, poi il formaggio, la ricotta, la mozzarella e tutti gli altri prodotti del caseificio. La preside della scuola la dottoressa Savarino ha accolto tutti gli ospiti, tra i quali il vicesindaco santino farruggia e l'assessore Giuseppe Sicurello, ed ha spiegato l'importanza di queste iniziative e di come la scuola, oggi più che mai, non debba soltanto insegnare a leggere e a far di conto, ma deve offrire una formazione la più ampia possibile. Il dirigente della Soat di Raffadali, Salvatore Galvano, rivolgendosi ai ragazzi, ma soprattutto ai genitori, ha sottolineato la rilevanza che ricopre oggi l'alimentazione per quanto riguarda i ragazzi.

"L'obesità - ha spiegato - è un pericolo grave e incombente, i ragazzi devono imparare ed educarsi a mangiare sano e moderato e preferire soprattutto i prodotti locali e genuini, di cui si conosce la provenienza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento