Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Città troppo sporca, Codacons si rivolge ad Arpa, Asp e Noe: "Servono interventi di pulizia, altrimenti è rischio sanitario"

Secondo il vicepresidente provinciale Giuseppe Di Rosa le condizioni di vivibilità ormai sono compromesse ed è quindi necessario l'intervento degli organi preposti

Condizioni igieniche in città ormai gravissime, Codacons chiede l'intervento dell'Asp, dell'Arpa, della Polizia provinciale e dei nuclei antisofisticazione e di tutela ambientale dei carabinieri.

In una nota firmata dal vicepresidente provinciale dell'associazione dei consumatori, Giuseppe Di Rosa,  si segnala infatti come "da oramai troppo tempo la situazione in città è ai limiti della vivibilità. Agrigento - continua l'ex consigliere comunale - oramai da troppo tempo è una discarica a cielo aperto, non viene più effettuata la scerbatura e il sistema della raccolta differenziata crea giornalmente delle discariche in ogni zona della città, discariche che grazie anche al grande numero di animali abbandonati, diventano punto di ristoro per gli stessi".

Per tutto questo Codacons ha ritenuto di chiedere agli enti preposti "ognuno per la propria competenza, di volere provvedere con assoluta immediatezza onde prevenire eventuali infezioni e proliferarsi di malattie trasmesse da animali all'uomo, e di volere sollecitare l'amministrazione in carica, nell'interesse per la salute pubblica visto che il primo cittadino è anche “responsabile della salute pubblica del comune che amministra".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città troppo sporca, Codacons si rivolge ad Arpa, Asp e Noe: "Servono interventi di pulizia, altrimenti è rischio sanitario"

AgrigentoNotizie è in caricamento