rotate-mobile
La denuncia / Villaggio Mosè

Mercato ortofrutticolo, Codacons punta il dito: "Chi controlla?"

Inviata una richiesta al prefetto, agli uffici dell’Asp tutela salute pubblica, ed agli uffici annona e controllo sanitario del Comune di Agrigento

"Mercato di via Sirio, chi effettua il controllo sulla provenienza e la tracciabilità dei prodotti che finiscono sulle tavole degli Agrigentini?
Chi controlla se il mercato ha tutte le caratteristiche igienico sanitarie obbligo di legge? Chi e come ha rilasciato la Scia alle attività presenti?
Cosa fanno gli organi sanitari preposti alla tutela della salute dei cittadini?".

A porre gli interrogativi, in una nota, è il responsabile del dipartimento Trasparenza enti locali di Codacons, Giuseppe Di Rosa che annuncia di aver inviato una specifica richiesta al prefetto, agli uffici dell’Asp tutela salute pubblica, ed agli uffici annona e controllo sanitario del Comune di Agrigento, chiedendo il loro intervento.

In particolare la sigla a tutela dei consumatori evidenzia come sia stato già a marzo del 2021 un dirigente del Comune di Agrigento a ritenere che "il mercato di Via Sirio starebbe, contravvenendo a tutte le norme che disciplinano la vendita all’ingrosso di prodotti agroalimentari" perché sarebbe necessaria la costituzione da parte del Consiglio comunale con apposito regolamento.

Questo si aggiungerebbe, comunque, ad una situazione che da tempo i residenti segnalano con forza di vero e proprio caos per quanto riguarda la viabilità e la presenza di enormi discariche abusive che si formano nelle aree intorno al mercato e che vengono periodicamente incendiate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato ortofrutticolo, Codacons punta il dito: "Chi controlla?"

AgrigentoNotizie è in caricamento