Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

La "Cocciu d'Amuri" di Lello Analfino candidata ai "Nastri d'argento 2015"

E mentre Agrigento pullula di candidati, tra sindaci e aspiranti consiglieri comunali, una candidatura di spessore come quella di Lello Analfino fa parlare di sé e porta alto il nome della città più di chiunque altro

Lello Analfino

La "Cocciu d'amuri" di Lello Analfino candidata come "Canzone originale" ai "Nastri d'argento 2015". La notizia è stata diffusa oggi dalle principali testate nazionali (e non solo) che si occupano di spettacolo e di cinematografia.

La canzone, che ha fatto da colonna sonora al film di Ficarra&Picone "Andiamo a quel paese", aveva fatto il boom di ascolti sul web in pochissimi giorni, tanto da essere passata sulle principali radio nazionali che hanno raccontato il fenomeno "Cocciu d'amuri" (qui il video del momento con Fiorello).

Insieme alla canzone scritta ed interpretata dall'agrigentino Lello Analfino, leader dei "Tinturia", tra le candidate anche "Le frise ignoranti" di Antonello di Leo e Pietro Loprieno; "Sei mai stata sulla luna?" di Francesco De Gregori; Raphael Gualazzi, con Guliano Sangiorgi
(e la partecipazione di Erica Mou)-interpretata da Gualazzi "Time for my prayers" (Un ragazzo d’oro di Pupi Avati); Giordano Corapi, Roberta Serretiello cantata da Roberta Ser Buonesempio (Take Five di Guido Lombardi); Gatti mezzi Morirò d’Incidente stradale (Fino a qui tutto bene di Roan Johnson).

E mentre Agrigento pullula di candidati, tra sindaci e aspiranti consiglieri comunali, una candidatura di spessore come quella di Lello Analfino fa parlare di sé e porta alto il nome della città più di chiunque altro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Cocciu d'Amuri" di Lello Analfino candidata ai "Nastri d'argento 2015"

AgrigentoNotizie è in caricamento