rotate-mobile
Carabinieri / Centro città / Piazza Pirro Marconi

Trovato con hashish, ecstasy e cocaina: finisce nei guai un diciassettenne

L'adolescente è stato segnalato alla Procura presso il tribunale per i minorenni, la sua posizione è al vaglio

Poca “roba”, ma assortimento completo. Un diciassettenne agrigentino è stato trovato, in piazza Stazione, in possesso di due grammi di hashish, un paio di spinelli, una pasticche di ecstasy e 0,50 grammi di cocaina. “Roba” per tutti i “gusti” insomma. Sostanze stupefacenti che gli sono però costate una segnalazione alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni. La posizione del ragazzo è, naturalmente, ancora al vaglio dei magistrati. Difficile, ma non impossibile del resto, ipotizzare che quella droga fosse per uso personale. Ad effettuare il controllo – è da qualche settimana che vanno avanti in totale sordina – sono stati i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile. Verifiche e ispezioni che, di fatto, proseguiranno – tanto in piazza Stazione quanto nel resto del centro e non soltanto – per prevenire e reprimere lo spaccio, e naturalmente anche il consumo, di stupefacenti.

Perché hashish e cocaina, ma non soltanto, continuano, purtroppo, a circolare tanto lungo le viuzze attigue alla via Atenea che è ricolma di locali della movida, ma anche un po’ più a valle e a monte. Così come anche nel rione balneare di San Leone. E lo sanno perfettamente i carabinieri che, appunto, hanno predisposto, e portato avanti, dei controlli. E non soltanto in occasione dei week end.

Il giovane, nei giorni scorsi, è stato notato – e ritenuto, per atteggiamento, sospetto – in piazza Stazione. I militari dell’Arma del nucleo Operativo e Radiomobile hanno dunque optato per un accertamento mirato e, inevitabilmente, per una perquisizione personale. Ed è durante questo controllo che sono appunto saltate fuori la cocaina, i due spinelli, due grammi di hashish e due pasticche di ecstasy. La droga è stata subito posta sotto sequestro e il diciassettenne è stato portato in caserma dove è stato affidato ai suoi genitori. E’, come è scontato che accada, partita la segnalazione alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Palermo. Non è escluso che l’adolescente venga deferito per l’ipotesi di reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Qualora il magistrato dovesse ritenere che quella “roba” era per uso personale, il minore verrà segnalato, quale consumatore abituale, alla Prefettura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato con hashish, ecstasy e cocaina: finisce nei guai un diciassettenne

AgrigentoNotizie è in caricamento