Cronaca

Un figlio dopo i 40 anni? Clizia Incorvaia: "Non è mai troppo tardi, non fatevi etichettare come yogurt che stanno per scadere"

La soubrette agrigentina, sui social, non nasconde tutto il suo entusiasmo per il secondogenito che avrà con Massimo Ciavarro: “Avevo smesso di credere nell'amore, ma grazie a te, che sei l’uomo dei miei sogni, tutto è cambiato"

“Non è stato facile mantenere, solo per proteggere, il segreto più bello. Sono così felice: desideravo tanto un fratellino o una sorellina per Nina, avere un nostro baby per suggellare il nostro grande amore”.

Sono le parole di Clizia Incorvaia, su Instagram, che testimoniano tutto l’entusiasmo di una nuova unione, quella con Massimo Ciavarro (conosciuto nella casa del Grande Fratello), quasi insperata, arrivata a sorpresa in un momento in cui Clizia aveva ormai “smesso di credere”.

E invece, come lei stessa dichiara sui social, “Ci credo di nuovo grazie a te che sei l’uomo dei miei sogni”.

E così, per la coppia Incorvaia-Ciavarro, arriva il primo figlio. Per lei è la seconda gravidanza dopo quella avuta con l’ex compagno Francesco Sarcina, cantante della band “Le Vibrazioni”.

La soubrette agrigentina, tra l’altro, non si cura minimamente delle critiche arrivate da chi ritiene i suoi post troppo sdolcinati o infantili.

“Chi reputa puerile e melenso tutto ciò - ha detto - passi avanti. E chi invece è pronto ad ascoltare, non smetta mai di sognare e non si faccia mai dire da nessun medico maschilista che si è troppo grandi per fare un figlio. Mia nonna Francesca ha dato alla luce la seconda figlia a 42 anni. Non fatevi classificare da nessuno come vasetti di yogurt che prima o poi scadranno.

Credete nella nostra genetica e positività: quella non ha età e batte tutto e tutti. E poi oggi vedo tante celebrità, e non, che hanno il primo figlio a 36, 38, 40 anni.

C’è ancora molto da fare, in una società filtrata dalle stesse donne con gli occhi dell’uomo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un figlio dopo i 40 anni? Clizia Incorvaia: "Non è mai troppo tardi, non fatevi etichettare come yogurt che stanno per scadere"

AgrigentoNotizie è in caricamento