Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Lampedusa si candida a diventare il primo osservatorio integrato nel Mediterraneo

Sottoscritto un accordo fra Enea ed Area marina protetta isole Pelagie. Si studieranno i cambiamenti climatici, la qualità delle acque e la protezione dell’ecosistema marino

Uno scorcio di Lampedusa

Cambiamenti climatici, monitoraggio della qualità delle acque e protezione dell’ecosistema marino. Sono gli studi che verranno realizzati a Lampedusa dopo che è stato firmato un accordo fra Enea ed area marina protetta isole Pelagie. A Lampedusa c'è infatti, l’osservatorio climatico Enea “Roberto Sarao”, la stazione permanente di rilevamento più attrezzata ed importante per le ricerche sperimentali sul clima nel Mediterraneo. 

"La collaborazione tra Enea ed area marina protetta isole Pelagie  - dichiara Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa e Linosa e presidente dell'Amp - consentirà di rafforzare e potenziare gli studi sugli ambienti del Mediterraneo e di collegare l'arcipelago delle Pelagie ad una vasta rete di enti di ricerca e di divulgazione ambientale, attivando sinergie positive anche per promuovere la sostenibilità ambientale delle due isole".

“Il nostro osservatorio di Lampedusa - sottolinea Roberto Morabito, direttore del dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali – si è dotato recentemente di una boa offshore su cui sono stati installati diversi strumenti per studiare le interazioni aria-mare. Grazie al numero e alla varietà di parametri misurabili, sia in ambito atmosferico che marino".

La stazione climatica di Lampedusa - gestita dal laboratorio Enea di osservazione e analisi della terra e del clima – per la sua collocazione geografica, nel punto più a sud d’Italia, lontano da qualsiasi costa e da agglomerati urbani, costituisce un punto di osservazione esclusivo per il monitoraggio del sistema climatico, con particolare attenzione ai gas ad effetto serra, alla radiazione solare, all’ozono e al particolato atmosferico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa si candida a diventare il primo osservatorio integrato nel Mediterraneo

AgrigentoNotizie è in caricamento