Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

I sindaci più amati, Firetto cade a picco, Palermo: "La città ha risposto"

Il primo cittadino di Agrigento,s'è piazzato al 43esimo posto, su complessivi 104, nella pole position del Governance poll 2016

Nuccia Palermo

"Questa amministrazione con la propria chiusura a riccio non ha fatto altro che alimentare la distanza e la sfiducia che il cittadino nutre verso le istituzioni e nello specifico verso la politica. Di grande rilevanza, infatti, è quanto emerge dalla classifica nazionale dei sindaci più amati, stilata dal sole 24 ore, dove Lillo Firetto in soli 12 mesi precipita di ben 23 posizioni".

E' il terzo sindaco fra i "più graditi" in Sicilia. Lillo Firetto, sindaco di Agrigento, s'è piazzato al 43esimo posto, su complessivi 104, nella pole position del Governance poll 2016, l’annuale classifica di gradimento realizzata dall’istituto Ipr Marketing per un sondaggio de Il Sole 24 Ore. Il primo cittadino di Agrigento "cade a picco". 

Secondo quanto rende noto lo stesso Il Sole 24 Ore, le interviste sono state effettuate nel periodo fra il 10 novembre ed il 22 dicembre. Si è trattato di interviste telefoniche, con l'ausilio del sistema Cati, di interviste telematiche e con il sistema del tempo reale. Calogero Firetto, infatti, perde ben 23 posizioni,

"Credo sia palese - dice Nuccia Palermo - che il continuo arroccarsi su posizioni non condivise porti alla sfiducia e se elenchiamo alcuni atti la situazione peggiora. In poco meno di due anni questa amministrazione è riuscita a sconvolgere le più basilari regole di comportamento e di garbo istituzionale. Una squadra a parer nostro da rivedere. Basti pensare al comportamento dell’assessore Fontana che non solo chiude in faccia una telefonata ad un Capogruppo d’opposizione ma in consiglio declina l’invito fattogli non chiedendo scusa alla città per tale gesto. E su questo comportamento alcuna reazione ha avuto il primo cittadino. Tra i tanti 'autogol' di questa amministrazione con a capo il sindaco Firetto anche il continuare a snobbare le richieste della gente a volte addirittura messe su carta con annessa raccolta firme, esempio tra tutti quelle contro la Ztl dip iazza Pirandello. Per non parlare del poco dialogo all’interno del consiglio; di una maggioranza silente e non propensa al confronto. Ed anche qui l’esempio palese è dato dall’emendamento proposto per ridurre notevolmente i tempi di intervento dei consiglieri. Se si considera che ad intervenire sono solo alcuni consiglieri di minoranza, il quadro è chiaro. Questi, ovviamente sono solo alcuni esempi del modo di operare di questa giunta e intenzionalmente per ultimo citiamo la situazione economico finanziare dell’Ente. Una situazione quella che stiamo vivendo di palese incertezza con l’aggravante che i numeri ed il confronto con l’organo di controllo vengono sempre svicolati dall’amministrazione. Insomma la città sembrerebbe aver voltato le spalle a questa azione politico amministrativa con annessi slogan di nascite e compleanni - conclude il Capogruppo di Sicilia Futura. Quello che rimane è solo un meno 4,5 punti percentuali , il silenzio dei corridoi di palazzo dei Giganti ed una città che chiede la giusta attenzione da parte di chi la governa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindaci più amati, Firetto cade a picco, Palermo: "La città ha risposto"

AgrigentoNotizie è in caricamento