menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Agrigento

Agrigento

Qualità della vita, la provincia resta ancorata al fondo della classifica

L'annuale classifica di Italia Oggi ci colloca alla posizione numero 105 su 107 previste, posizione occupata lo scorso anno

Terz'ultimi per qualità della vita, e qualcuno forse troverà anche la voglia - e il coraggio - per festeggiare. 

L'annuale graduatoria realizzata dal quotidiano Italia Oggi relega la provincia di Agrigento nella zona bassa, anzi, bassissima della classifica. I dati ufficialmente usciranno solo domani, ma le anticipazioni fin qui diramate vedono la nostra provincia posizionarsi in fondo, anche se con una piccola risalita di 2 posizioni rispetto al 107esimo posto rimediato nel 2019. Come da "tradizione" il Sud esce molto penalizzato dal rapporto realizzato dal quotidiano economico.

Andando alle categorie è chiara ancora una volta un'Italia a due velocità. Ambiente: Trento si classifica al primo posto seguita da Milano, Pordenone e Sondrio. Le province che figurano nelle posizioni di testa sono 21, come nella passata edizione, ma vedono l'esclusiva presenza di province dell'Italia settentrionale. Come lo scorso anno, chiude la classifica Catania. Reati e sicurezza: Ascoli Piceno è la provincia più sicura d'Italia, confermando gli ottimi piazzamenti già conseguiti nelle passate edizioni. Seguono Nuoro, Treviso e Oristano, che a loro volta confermano la presenza nelle zone alte della classifica. Rimini chiude la classifica in ultima posizione per il terzo anno consecutivo. Sicurezza sociale: Quest'anno comprende indicatori utili a catturare l'effetto determinato dall'attuale crisi pandemica come la variazione nella mortalità e l'incidenza dei casi registrati di Covid-19. La provincia che quest'anno apre la classifica è Imperia, con un balzo di 89 posizioni, seguita da Benevento, Ascoli Piceno e Fermo. Le province del Sud tornano a figurare nel gruppo di testa, invertendo una tendenza consolidatasi nelle passate sette edizioni. Nel gruppo di coda Bergamo, Lodi, Sondrio e Cremona. Istruzione e formazione: è Trento la provincia/città metropolitana a classificarsi in prima posizione. A seguire altre tre province del Nordest, Bologna, Trieste e Udine. Ultima in classifica è Crotone. Sistema salute: Confermando il risultato già conseguito, Isernia si classifica al primo posto, seguita da Terni, Cagliari e Catanzaro. Le posizioni di coda vedono 6 città dislocate nel Nordovest, Cuneo, Vercelli e Asti; Como; Imperia e La Spezia. Anche il Nordest figura nel gruppo di coda con 6 province, fra cui Trento; Vicenza e Treviso; Trieste e Gorizia; Reggio Emilia. Tempo libero: Siena si conferma al primo posto nella classifica del tempo libero e turismo, confermando i piazzamenti conseguiti nelle sei passate edizioni, così come Rimini, Aosta e Verbano Cusio-Ossola, mentre Grosseto si piazza in quinta posizione. Chiude al classifica, come negli anni precedenti, Crotone. Reddito e ricchezza: Milano conferma il piazzamento già ottenuto lo scorso anno e apre la classifica sul tenore di vita. A seguire nel gruppo di testa c'è Bologna, che a sua volta conferma il secondo posto del 2019, Aosta e Parma. Chiude la classifica, come lo scorso anno, la provincia di Crotone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento