rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Licata

Licata, Cittadinanzattiva su depuratore e acqua potabile

Si è tenuto oggi un incontro tra Cittadinanzattiva ed il commissario straordinario per la discussione sul funzionamento del depuratore dei reflui cittadini, della potabilità dell'acqua e del completamento della diga Blufi

Si è tenuto oggi un incontro tra Cittadinanzattiva ed il commissario straordinario per la discussione sul funzionamento del depuratore dei reflui cittadini, della potabilità dell’acqua e del completamento della diga Blufi.

"Cittadinanzattiva - si legge in una nota - dopo reiterati tentativi di dialogo con l’Ato Idrico, iniziati già dal 10 giugno del 2014, che hanno visto il gestore unico prima negare il cattivo o inefficace funzionamento dell’impianto e dopo mettere in campo un atteggiamento dilatorio, frammentato, insofferente, che non ha fatto presagire nessuna volontà di risolvere i problemi denunciati, ha deciso di passare all’ azione.

I problemi erano emersi durante lo svolgimento del tavolo tecnico, tenutosi presso l’ Ato Idrico, il primo ottobre scorso, che erano e sono solo una parte e  risolverebbero poco dei problemi di efficienza dell’ impianto, la parte rimanente viene negata. Questa condizione attuale, ma anche con ciò che vorrebbe mettere in campo il gestore, a nostro parere, continuerebbe a non garantire l’ efficienza sperata.

Abbiamo quindi deciso di chiedere al commissario di farsi promotore di una iniziativa: il non pagamento del canone di depurazione ed il rimborso dello stesso a partire dal 28 maggio del 2008.

Abbiamo chiesto, inoltre, di interpellare l’ Autorità nazionale per l’ Energia elettrica, il gas e l’ acqua che ha poteri di monitoraggio, controllo e sanzionatorio sul gestore del sistema idrico integrato per pervenire a una condizione di legalità: siamo ancora senza autorizzazione allo scarico da parte della Regione.

Abbiamo inoltre richiesto di indire un incontro con Sicilacque perché riteniamo di non essere sufficientemente garantiti in termini di potabilità, suggerendo nel contempo le azioni che desideriamo vengano promosse da Siciliacque per garantirci maggiore affidabilità.

Il terzo argomento che è stato trattato ha riguardato il completamento della diga Blufi.

Il Commissario - riferiscono ancora - ha confermato di attendere la relazione esplicativa da parte degli uffici comunali di competenza, dopo di che si avvieranno tutte le iniziative a tutela degli interessi, della salute dei cittadini, dell’ ambiente e della legalità. Per quanto attiene il tema della potabilità, si farà promotore di una richiesta di Conferenza di servizi con Siciliacque per avanzare le richieste di interventi più appropriati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licata, Cittadinanzattiva su depuratore e acqua potabile

AgrigentoNotizie è in caricamento