Cronaca

Cittadinanza onoraria all'ex prefetto di Agrigento Umberto Postiglione

Un fuori programma più che ben accetto: il sindaco Lillo Firetto ha consegnato all'ex prefetto di Agrigento la cittadinanza onoraria. Postiglione porta con sé un pezzo della sua "ex" città

Umberto Postiglione e Lillo Firetto

Cittadinanza onoraria all’ex prefetto di Agrigento, Umberto Postiglione. Durante il convegno nazionale dei “Maestri del lavoro d’Italia”, evento che si è tenuto al teatro "Pirandello", il sindaco Lillo Firetto ha consegnato l'onorificenza all'attuale direttore dell'Agenzia per i beni sequestrati e confiscati alla mafia. In un teatro pieno in ogni dove, Postiglione ha raccontato i suoi anni nella città della Valle dei Templi.

Da Agrigento, fino ad arrivare alla chiamata di Angelino Alfano. Fu proprio il ministro - come racconta Postiglione - a proporgli la guida dell’Agenzia dei beni confiscati alla mafia. "Carica  - spiega - che mi ha reso orgoglioso".

“Per me - ha detto l’attuale prefetto di Agrigento, Nicola Diomede - Postiglione è una sorta di grande capo. Tempo fa mi diede un consiglio su Agrigento. Mi disse: guarda il cielo dopo le 19, dalla via Atenea il panorama è bellissimo. Io adesso non posso che dargli ragione”.  

Con la pergamena della cittadinanza onoraria tra le mani, Umberto Postiglione porta a casa un pezzo di una città che sarà sempre nel suo cuore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadinanza onoraria all'ex prefetto di Agrigento Umberto Postiglione

AgrigentoNotizie è in caricamento