rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti e maltempo, il Codacons: "La città rischia di affogare nell'acqua e nella spazzatura"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Mentre Comune, Aica e Iseda pensano ad altro, la città più bella dei mortali, quella che doveva “cambiare rotta”, rischia di affogare nell’acqua e tra i rifiuti.

Riteniamo che non servano più le parole e che non serva più accusare o puntare il dito su questo o su quello dopo un anno: il fallimento amministrativo è davanti agli occhi di tutti.

Basta fare un giro in città, nessuna zona esclusa, per rendersi conto di cosa accade: rifiuti in ogni dove e città ai minimi storici per igiene e salubrità dei luoghi, città oramai invivibile in tutti i sensi, poi basta farsi un giro in città e nelle frazioni, per vedere le condizioni del sottosuolo ormai ridotto ad una gruviera.

E nessuno fa nulla

Cosa fanno gli amministratori oltre a presenziare a qualche inaugurazioni e a cercare di giustificare l’ingiustificabile fermo amministrativo?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti e maltempo, il Codacons: "La città rischia di affogare nell'acqua e nella spazzatura"

AgrigentoNotizie è in caricamento