menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto Empedocle, Sessa (Cisl): «Governo di salute pubblica per la città»

Il responsabile cittadino della Cisl di Porto Empedocle, Eduardo Sessa, interviene sulla triste situazione in cui versa il comune

Il responsabile cittadino della Cisl di Porto Empedocle, Eduardo Sessa, interviene sulla triste situazione in cui versa il comune.

«Preso atto ormai che la passata Amministrazione ha di fatto creato una situazione delicata di crisi finanziaria, nonostante le enormi risorse ricevute quali compensazioni per il realizzando Rigassificatore -  ha scritto Sessa -, e dalla quale sarà difficoltoso e doloroso per la cittadinanza tutta risollevarsi, così come ampiamente discusso ai tavoli provinciali della Cisl e con la condivisione del segretario provinciale Maurizio Saia, faccio appello ed invita tutte le forze Politiche e Sociali della città a mettere insieme uomini, forze , idee ed esperienze per creare un momento di aggregazione, un governo di larghe intese, e di salute pubblica, per tentare di riportare Porto Empedocle allo splendore che gli spetta di diritto. Non è il momento di dare libero sfogo alle singole aspirazioni per avere un momento di gloria. La situazione è veramente grave, e le singole e isolate individualità non potranno in alcun modo riuscire a far superare questo buio in cui sembra essere piombata la città».

«Bisogna riaccendere tutte le luci, che grazie allo spreco della passata Amministrazione, adesso sono state spente (ma nel vero senso della parola), per risparmiare persino sull’energia elettrica, creando una allucinante situazione di spettrale immagine. Bisogna ripristinare il normale servizio di raccolta rifiuti, iniziando da subito ad attivarci per la raccolta differenziata che porterebbe enormi risparmi sulle bollette dei cittadini - ha detto ancora -. Bisogna ripristinare il servizio gratuito di trasporto studenti pendolari. Bisogna attenzionare i quartieri periferici meritevoli di stesse attenzioni fin’ora riservate al solo Centro Storico per creare immagine e specchi per le allodole. E tanto altro ancora per ridare lustro ad un Comune fin troppo maltrattato. Tutto ciò però non potrà esser possibile se non si uniscono le singole forze e si lavori tutti in un’unica direzione, questo è l’auspicio e l’invito che la Cisl di Porto Empedocle lancia con gran forza».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento