menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agrigento, Adamo: «Salviamo gli elementi architettonici di pregio del "Circolo empedocleo"»

Il presidente del "Circolo empedocleo", Giuseppe Adamo, ha scritto al sindaco del Comune di Agrigento, all'assessore al Centro storico e alla Soprintendenza dei Beni culturali ed Ambientali in merito ai lavori di sistemazione della piazza San Giuseppe di Agrigento (ex Piano della Riconoscenza). Al centro della nota, la richiesta di salvaguardia degli elementi architettonici originari dello spazio di pertinenza del "Circolo Empedocleo"

Il presidente del "Circolo empedocleo", Giuseppe Adamo, ha scritto al sindaco del Comune di Agrigento, all'assessore al Centro storico e alla Soprintendenza dei Beni culturali ed Ambientali in merito ai lavori di sistemazione della piazza San Giuseppe di Agrigento (ex Piano della Riconoscenza).

Al centro della nota, la richiesta di salvaguardia degli elementi architettonici originari dello spazio di pertinenza del "Circolo Empedocleo". 

Di seguito il contenuto della missiva:

«In dettaglio nella citata nota si rilevava che l'edificio denominato Circolo Empedocleo, costruito nel 1831 su progetto del Prof. Raffaele Politi, dopo un lungo un intervento di restauro, rischia di essere gravemente deturpato a causa dei lavori in corso nella adiacente piazza San Giuseppe, con la rimozione della pavimentazione antica in lastre quadrate di pietra di Billiemi nonché della scalinata d'accesso di pregevole fattura, e la sostituzione con altro tipo di materiale a noi sconosciuto nella forma e nella qualità. Inoltre la realizzazione di muri in c.a. di notevole altezza verrebbero a modificare la visuale prospettica della facciata, vanto dell'architettura neoclassica ottocentesca. 
Si sottolinea che nell'anno 2004 la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Agrigento ha tutelato la struttura monumentale del circolo Empedocleo dichiarandola di interesse storico architettonico ai sensi del D.Lgs. n.  42/04, e, pertanto, tutti gli elementi architettonici devono essere salvaguardati.  
Lo scrivente nella nota richiamata aveva suggerito di conservare, ai fini della tutela, gli elementi lapidei della pavimentazione e della scala attuale che sono residui dell'antica pavimentazione della Piazza San Giuseppe, ex Piano della Riconoscenza, trasformata in parcheggio negli anni sessanta del secolo scorso. Ciò al fine di mantenere la preziosa testimonianza storica ed evitare un immotivata distruzione dei suddetti elementi di arredo. Sarebbe opportuno quindi mantenere lo stato attuale dell'area di pertinenza del Circolo con la pavimentazione e la scalinata di accesso, quest'ultima indispensabile per consentire un agevole accesso del pubblico e dei visitatori anche ai fini della sicurezza. Infatti il progetto prevede la chiusura della scala di accesso con la realizzazione di un muro di contenimento che causerebbe non poche difficoltà per l'accesso ed il deflusso del pubblico durante le manifestazioni pubbliche. 
Si sottolinea che è evidente che occorre procedere ad una semplice revisione del progetto al fine di salvaguardare importanti elementi di storia architettonica ed urbanistica della Città, senza che ciò comporti aumento di costi o modifiche sostanziali al progetto o interruzione dei lavori
». 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento