Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

"La storia vergognosa", riprese sui monti sicani per la produzione del film sull'emigrazione

La regista Nella Condorelli è tornata nell'Agrigentino, tra Santo Stefano Quisquina, le alture pastorali e la riserva di Monte Cammarata dove saranno ambientate alcune scene del suo docufilm "The Shameful Story

L'eremo di Santa Rosalia

Sopralluoghi nel territorio dei Monti Sicani per la produttrice e regista Nella Condorelli che è tornata nell’agrigentino, tra Santo Stefano Quisquina, le alture pastorali sicane e la riserva di Monte Cammarata dove saranno ambientate alcune scene del suo docufilm “The Shameful Story | La Storia Vergognosa”. Attualmente in pre-produzione, il film documentario indaga la prima grande ondata migratoria siciliana oltreoceano, a cavallo tra fine Ottocento e primi Novecento, sul filo rosso delle lotte contadine per il riscatto dalla servitù della gleba legate all’esperienza del movimento dei Fasci dei Lavoratori che, a Santo Stefano Quisquina, ha visto l’azione di uno dei suoi maggiori leader, Lorenzo Panepinto.

LEGGI ANCHE: Il teatro Andromeda sarà location per film sull'emigrazione

“Siamo felici - commenta il sindaco di Santo Stefano, Francesco Cacciatore - di accogliere nuovamente la troupe del film documentario “La Storia Vergognosa”. “Questo evento cinematografico ha una doppia valenza per la mia comunità poiché ci riguarda sia dal punto di vista storico che di promozione del territorio. Al Maestro Lorenzo Panepinto è dedicato l’istituto comprensivo di Santo Stefano, e ricorderemo la sua straordinaria figura di difensore della causa contadina anche nelle Giornate della Memoria e della Legalità che si svolgeranno tra il 12 ed il 22 di maggio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La storia vergognosa", riprese sui monti sicani per la produzione del film sull'emigrazione

AgrigentoNotizie è in caricamento