menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mancano i loculi, vietato morire: troppe bare in attesa e si va verso una raccolta di firme

Al cimitero di Piano Gatta non ci sono loculi disponibili. La vicenda va avanti da troppo tempo ormai e molti cittadini ora vogliono firmare una petizione per far rientrare l'emergenza

Le bare in fila, in attesa di essere sepolte, sono ormai oltre trenta e, si apprende, in alcune fasi dell'emergenza sono state anche una cinquantina. Al cimitero di Piano Gatta continua l'attesa per chi muore, ma, soprattutto, per i congiunti e gli amici di chi ci ha lasciato, i quali, a volte anche per mesi, non hanno la possibilità di lasciare un fiore sud una tomba.

Una situazione gravissima, al centro anche di un'azione di diffida da parte dell'Asp, che nasce, come noto, dallo stallo in cui si trova la gestione del cimitero, affidata a privati. Uno scontro con il Comune che prosegue da oltre due anni e che oggi, data l'assenza di una specifica certificazione da parte del gestore, potrebbe portare alla rescissione del contratto.

Intanto le bare si accumulano perché di loculi nuovi in cui inserirle non ce ne sono: unico margine, piccolo e poco utile in tal senso, è il recupero di alcuni spazi al cimitero di Bonamorone, dove il Comune sta avviando azioni nei confronti delle concessioni scadute, dato che anche le cappelle già requisite ai cittadini nei mesi scorsi, si sono ormai riempite. Così inizia a montare la protesta, che, sui social, sembra pronta a sfociare in una petizione on line che stigmatizzi quanto sta accadendo e spinga il Municipio a trovare una soluzione praticabile in poco tempo.

Speranza, oggi, purtroppo molto probabilmente vana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento