Cronaca

Cimitero di Piano Gatta, l'emergenza senza fine: si ricorre a misure straordinarie

Il Comune aveva tentato di recuperare alcuni loculi in cui era scaduta la concessione, ma nel frattempo è arrivato lo stop alle estumulazioni previsto per il periodo estivo

(foto ARCHIVIO)

Cimitero di Piano Gatta, quello che si temeva è accaduto e per dare "eterno riposo" alle oltre 60 bare attualmente acculate in un magazzino della struttura adesso si punta a misure straordinarie e temporanee.

Un passo indietro: per compensare l'attuale mancanza di luoghi di sepoltura, il Comune stava avviando un'attività di verifica delle concessioni per loculi ormai scadute e provvedendo ad una serie di estumulazioni (dopo un tot di anni, a concessione scaduta, i resti possono essere infatti ricomposti in ossari) al fine di tamponare la situazione. Oggi è arrivata la "doccia fredda", con l'Asp che non ha fornito alcuna deroga a quanto oggi previsto dalla norma, cioè l'impossibilità di estumulare i corpi nel periodo tra maggio e settembre a causa dell'aumento delle temperature.  Questo ha di fatto rinviato ogni soluzione alternativa a dopo l'estate, così oggi il sindaco ha firmato una ordinanza che consentirà in via straordinaria, solo per sei mesi, di derogare al regolamento comunale di polizia mortuaria, consentendo quindi di accogliere istanze di tumulazione provvisoria presso concessioni intestate a persone non componenti della famiglia.

Cimitero Piano Gatta, l'emergenza continua: sono decine le bare in attesa di sepoltura

Insomma, sarà possibile, se si possiede una cappella (e se si è favorevoli) ospitare anche persone che non appartengono al medesimo gruppo familiare. Misure straordinarie, appunto, che consentiranno solo di mettere una "pezza", con il Comune che è assolutamente consapevole di come la "bomba" possa esplodere da un momento all'altro. "L'accumulo di salme in deposito a Piano Gatta, in considerazione anche delle condizioni climatiche estive - si legge nel provvedimento - puo? costituire un problema sanitario di potenziale pericolo per la pubblica incolumita?, considerato che il numero di salme destinate al deposito di Piano gatta aumentera? in attesa della risoluzione della problematica".

Cimitero di Piano Gatta, il Comune "sfratta" la Global Service

A scaldare (ma senza particolari esiti) il dibattito politico sul tema è stato nei giorni scorsi il consigliere comunale Lillo Firetto, il quale ha stigmatizzato la presenza di corpi in attesa di sepoltura nel cimitero di Piano Gatta, chiedendo che il sindaco "chiarisca quali iniziative ha avviato per far luce sulla promiscuità e le irregolarità con cui viene gestito il cimitero, situazione che ha determinato uno stato di grave abbandono e quali iniziative ha intrapreso per superare le difficoltà gestionali", evidenziando lo stato di abbandono e l'intollerabile stallo in cui la struttura versa, in realtà, da almeno un paio di anni, cioè da quando anche lui era sindaco della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero di Piano Gatta, l'emergenza senza fine: si ricorre a misure straordinarie

AgrigentoNotizie è in caricamento