rotate-mobile
Salute

Cimitero Piano Gatta: decine le bare ancora in deposito, si teme l'emergenza sanitaria

Il sindaco Franco Micciché, accertata al momento la carenza di luoghi di sepoltura ha prorogato la possibilità di ospitare nelle cappelle anche componenti non dello stesso nucleo familiare

"L'accumulo delle salme in deposito a Piano Gatta, anche in considerazione delle condizioni climatiche estive può costituire un problema sanitario di potenziale pericolo per la pubblica incolumità, considerato che il numero di salme destinate al deposito aumentà in attesa della risoluzione della problematica".

A dirlo, in un'ordinanza, è il sindaco Franco Micciché, che proprio per "allegerire la pressione sul deposito" ha, con un proprio atto, disposto la possibilità della temporanea tumulazione dei defunti "presso sepolture i cui concessionari manifestano la propria disponibilità anche se i vincoli di parentela con la salma esulano da quelli previsti dal regolamento comunale di polizia mortuaria".

In sostanza cosa significa? Che ad oggi i titolari di cappelle potranno ospitare anche defunti non legati da parentela, superando il divieto che esiste ad oggi per scongiurare il rischio di possibili speculazioni e compravendite di spazi di sepoltura.

Un provvedimento urgente, quello disposto dal sindaco, che nasce da un fatto indiscutibile: circa 70 salme ancora in deposito e l'assenza di una prospettiva a breve termine per la risoluzione della problematica che ormai dura da oltre 2 anni, quando il Cga stabilì di fatto che la società Global Service non avrebbe potuto rilevare dalla Europa Costruzioni la gestione in project financing del cimitero. Ad oggi, va detto, ci sono circa 140 loculi prefabbricati in fase di realizzazione, ma va precisato che sono circa 160 le salme in attesa di una sepoltura definitiva perché, appunto, accatastate in deposito oppure al momento ospitate in cappelle private.

Una situazione "esplosiva" che si potrà superare, forse, dopo un nuovo affidamento della gestione del cimitero, fermo restando però che sarà comunque complicato far ripartire le operazioni di realizzazione di nuove aree di sepoltura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimitero Piano Gatta: decine le bare ancora in deposito, si teme l'emergenza sanitaria

AgrigentoNotizie è in caricamento