rotate-mobile
Disservizi

L'emergenza infinita di Piano Gatta, il Comune: "Meno loculi di quanti ne servano, rischio sanitario"

L'ente ha prorogato la possibilità per i cittadini di seppellire i propri cari in spazi concessi da persone di un altro nucleo familiare

Sono stati completati i nuovi loculi al cimitero di Piano Gatta, "ma le salme attualmente in deposito, unitamente a quelle ospitate in cappelle requisite o in sepolture di terzi sono in numero superiore ai loculi disponibili" e c'è quindi il rischio di potenziale problema sanitario.

Sembra non rientrare in alcun modo l'emergenza sepolture al cimitero di Fondacazzo nonostante le sepolture realizzate nelle scorse settimane. La coperta è infatti troppo corta per riuscire a normalizzare la situazione e il Comune non può fare altro che puntare su iniziative straordinarie che, di fatto, non risolvono il problema.

Con propria ordinanza, infatti, il sindaco ha prorogato di ben 6 mesi la deroga concessa al regolamento di polizia mortuaria che consentirà di seppellire i morti anche in cappelle che appartengono a famiglie diverse da quella degli estinti. 

Una misura che è stata utilizzata molto in questi mesi, creando ulteriori salme da spostare in una sede definitiva. Questa è però al momento l'unica strada percorribile in considerazione che il Comune, si legge nella delibera, "non è in grado di provvedere immediatamente all'assegnazione di loculi a tutti i richiedenti, con la conseguenza che le salme devono essere ricoverate temporaneamente presso il deposito di Piano Gatta".

Un accumulo che "può costituire un problema sanitario di potenziale pericolo per la pubblica incolumità, 2anche in considerazione del fatto che il numero delle salme aumenterà in attesa della realizzazione di nuovi loculi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'emergenza infinita di Piano Gatta, il Comune: "Meno loculi di quanti ne servano, rischio sanitario"

AgrigentoNotizie è in caricamento