Cancelli chiusi al cimitero, corteo funebre cerca i custodi: arrivano dopo ore

Sotto un caldo torrido i parenti hanno anche chiamato il sindaco ed i carabinieri

Il cimitero di Menfi

Un funerale celebrato a metà, il motivo? I cancelli del cimitero erano chiusi. Paradosso a Menfi, quando alla fine della messa funebre il corteo si è diretto al cimitero del paese, ma in quel momento dei custodi nessuna traccia. I cancelli erano chiusi a chiave.

Secondo quanto riferisce l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, decine di persone, hanno provato a rintracciare i due impiegati ma i telefoni squillavano a vuoto. I familiari dello sfortunato 85 Francesco Russo erano imbufaliti. 

La bagarre è durata per un’ora e mezza sotto un caldo torrido, sonoo stati allertati il sindaco Enzo Lotà e mediante l’agenzia di pompe funebri anche i carabinieri, che non hanno potuto far altro che attivarsi per capire cosa fosse successo. "Un fatto gravissimo - ha denunciato il figlio Pino Russo - mio padre non meritava un 'viaggio del genere'. Non deve e non può accadere che dei dipendenti comunali possano assentarsi nell’orario di lavoro. E’ una vergogna, spero che il sindaco prenda provvedimenti. Siamo sgomenti per l’accaduto e non avremo un bel ricordo nemmeno per l’ultimo saluto ad un uomo, che ha sacrificato la sua vita per noi quattro figli e per mia mamma, che ieri ha anche avuto un mancamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duro il commento del sindaco di Menfi: "Sono indignato per ciò che è accaduto e chiedo scusa alla famiglia da parte del comune - ha detto il primo cittadino - i due custodi mi hanno detto che c’è stato un fraintendimento tra loro su chi doveva aprire i cancelli. Adesso stiamo indagando per capire cosa in realtà sia accaduto, ho già avvisato il capo settore del Comune. Disguido o no, ho dato disposizioni chiare - conclude Lotà - applicheremo i giusti provvedimenti e le giuste sanzioni per far si che fatti del genere, cosi gravi, non accadano più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane torna da Malta e risulta positivo al Covid, emigrato sabettese ricoverato a Malattie infettive

  • Temporali in arrivo, diramata una nuova allerta meteo "gialla"

  • Disoccupato 37enne si toglie la vita, i carabinieri avviano le indagini

  • Coronavirus, l'incubo non è finito: donna positiva al tampone

  • Frana il costone di Maddalusa, solo paura per i bagnanti: nessun ferito

  • Immigrati ballano nudi sul balcone di casa, agrigentini esasperati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento